II TAPPA JUS PADEL TOUR 2022 – Clicca sulla maglietta ufficiale del Torneo per iscriverti all’evento

Da parte di Alfredo, Giancarlo e di tutta la famiglia Geraci: "Ringraziamo sentitamente per le tante manifestazioni di affetto ricevute.Per chi vorrà partecipare all’ultimo saluto, comunichiamo che i funerali si terranno lunedì 8 agosto, alle ore 12 presso la Parrocchia di Santo Espedito e che poco prima, alle 11.15, come fortemente desiderato da Papà, ci fermeremo innanzi al Palazzo di Giustizia per accompagnarlo per la sua ultima udienza". ... See MoreSee Less
View on Facebook
🙏 L’Associazione Giuridica Jus piange il suo fondatore e Coordinatore Avvocato Santi Geraci che ci ha lasciato prematuramente. Tutto il Direttivo si stringe attorno al Past President Avvocato Alfredo Geraci, al Vice Presidente Avvocato Giancarlo Geraci ed alla famiglia tutta.Santi Geraci, oltre ad essere uno stimato e competente professionista, è stato il faro, il punto di riferimento per tanti colleghi e per l’Associazione tutta alla quale ha impresso la sua concezione più alta dell’Avvocatura, improntata a competenza e trasparenza, onestà e correttezza, nei rapporti con tutti i Colleghi e con la Magistratura e gli operatori tutti della Giustizia.L’impegno costante nella Politica Forense, a tutela della dignità e del prestigio dell’Avvocatura, rimangono un fulgido esempio che terremo sempre presente e che continueremo a perseguire. ... See MoreSee Less
View on Facebook
⚖️TRIBUTARIO➡️ MOTIVAZIONE DELLA CARTELLA DI PAGAMENTO🔹 Le Sezioni unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 22281/2022, hanno analizzato la necessità di motivazione della cartella di pagamento in relazione agli interessi pretesi sul debito fiscale e, in particolare, hanno verificato se vi rientri anche l’indicazione dei criteri di calcolo e delle percentuali applicate per ogni annualità in base ai tassi via via modificati dalla legge. Delineando quattro ipotesi tipiche di contenuto motivazionale, hanno infine enunciato il principio di diritto sulla scorta del principio di proporzionalità."Allorché segua l’adozione di un atto fiscale che abbia già determinato il quantum del debito di imposta e gli interessi relativi al tributo, la cartella che intimi al contribuente il pagamento degli ulteriori interessi nel frattempo maturati soddisfa l’obbligo di motivazione, prescritto dall’art. 7 della legge n. 212 del 2000 e dall’art. 3 della legge n. 241 del 1990, attraverso il semplice richiamo dell’atto precedente e la quantificazione dell’ulteriore importo per gli accessori. Nel caso in cui, invece, la cartella costituisca il primo atto con cui si reclama per la prima volta il pagamento degli interessi, la stessa, al fine di soddisfare l’obbligo di motivazione deve indicare, oltre all’importo monetario richiesto a tale titolo, la base normativa relativa agli interessi reclamati che può anche essere desunta per implicito dall’individuazione specifica della tipologia e della natura degli interessi richiesti ovvero del tipo di tributo cui accedono, dovendo altresì segnalare la decorrenza dalla quale gli interessi sono dovuti e senza che in ogni caso sia necessaria la specificazione dei singoli saggi periodicamente applicati né delle modalità di calcolo." ... See MoreSee Less
View on Facebook
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com